«

»

Mar 18

La Grecia in crisi fa la voce grossa in Europa

La Grecia discute con Francia, Germania e Unione Europea e non accetta ricatti

euro

Il Governo Greco continua a combattere e, tramite il suo Governo, chiede una rivalutazione più razionale del programma macroeconomico di tutta l’Europa e della Grecia in particolare. Altrettanto secca è stata la risposta nei confronti di Jeroen Dijsselbloem  (portavoce dell’Eurogruppo) che aveva evocato l’ipotesi di imporre controlli sulle movimentazioni di capitali. Il governo Greco, infatti, non intende farsi “ricattare” ed ha ottenuto  un incontro con la Cancelliera Angela Merkel, il presidente francese Francois Hollande, il presidente della Commissione Jean Claude Juncker ed il presidente della Bce Mario Draghi.

Al riguardo, evidenzio che l’Europa, (l’Italia in particolare) è fortemente esposta sotto il profilo finanziario. Il debito greco potrebbe arrivare ad ammontare a circa 60 miliardi di € cifra che l’UE, e quindi anche l’Italia, non può permettersi di perdere, con l’uscita della Grecia dall’Area Euro.

Nell’attuale scenario macro economico devo prendere dare atto che il Governo greco sta dimostrando una grande dignità e forza nel tentare di affermare le proprie ragioni (anche perchè è consapevole che l’Europa è ormai troppo coinvolta finanziariamente nella crisi).

In tale quadro, non si può fare a meno di notare come l’Italia sia stata messa nuovamente da parte dalle consultazioni sulla questione greca. Ancora una vota, i cittadini italiani sono costretti a rinunciare ad essere rappresentati durante la discussione di problematiche che coinvolgono la gestione delle risorse finanziarie italiane utilizzate per il salvataggio della Grecia.

Credo che il Governo Italiano dovrebbe farsi da garante dei diritti dei cittadini e cercare di affermare il rango che  compete al Paese nella gestione della politica e dell’economia europea. Per il momento, resta ancora evidente il silenzio assordante della propria diplomazia e economia.

Fonte

ANSA

La Grecia in crisi fa la voce grossa in Europaultima modifica: 2015-03-18T17:00:23+01:00da giacinto3974fgy
Reposta per primo quest’articolo

2 comments

  1. manarch

    Il fatto che il governo italiano si tiene lontano dallo scontro diplomatico fra la Grecia e l’ EU non considero sia un fatto negativo, anzi strategicamente e’ molto intelligente perche’ non creamo nuovi nemici, quelli domestici son gia’ troppi.
    Poi questo nuovo comportamento della Grecia, a me sembra un po’ eccessivo, vero la troika e’ stata ingiusta e bisogna concedere piu’ autonomia di manovra a livello nazionale, pero’ questa pratica di finanziare il proprio debito con i soldi altrui non e’ sostenibile.

    1. giacinto3974fgy

      Grazie per il commento.
      Idee condivisibili. tuttavia fin quando ci sono i nostri soldi credo che sarebbe giusto avere una nostra rapprresentanza

Lascia un commento