«

»

Mar 19

Corruzione. Per sopravvivere occorre….

La Corruzione assume forme poliedriche

 

Foto Forexinfo

Foto Forexinfo

In questi giorni si sta sentendo molto parlare di corruzione, mazzette, appalti, posti di lavoro.

Da Milano a Palermo passando per Roma. Una storia che ha radici vecchissime. Un cancro che va definitivamente estirpato.

L’Adnkronos, in una inchiesta, rileva che  il 35% delle pmi interpellate (circa mille distribuite su tutto il territorio nazionale) ammette di aver pagato una tangente, sotto una qualsiasi forma. 

A quanto pare in Italia per lavorare o per crescere nel proprio lavoro sembra proprio che non si possa fare a meno di pagare. Curiosi e fantasiosi i metodi e mezzi di pagamento. Posti di lavoro per figli e nipoti, agevolazioni, ristrutturazioni gratuite di appartamenti privati. L’unico limite è proprio la fantasia. Le piccole imprese e in generale gli italiani si sentono costretti dal ‘sistema’ a mettere in conto un’attività parallela a quella ufficiale, indispensabile per ottenere il timbro giusto o anche, semplicemente, per accedere a una commessa o sperare di essere presi in considerazione per una promozione o cambiamento di mansione.

Come dire chi non ha i mezzi, la fortuna o la volontà  di pagare dazio è destinato a fallire o dovrà rassegnarsi a non poter crescere o migliorarsi.

Molto preoccupante è che il 51% delle imprese interpellate sostenga di aver rifiutato almeno una richiesta di denaro per concludere un affare nel corso dell’ultimo anno mentre meno del 10% ha deciso di rivolgersi alle Forze dell’Ordine a seguito di una richiesta di denaro.

Il problema risiede nell’intimità del sistema. Se ogni addetto alla pubblica amministrazione facesse con zelo e onestà il proprio lavoro, i cittadini non sarebbero costretti a subire questo vergognoso e maledetto sistema.

Questa generazione di corrotti sta trasformando l’Italia nel PAESE DEI PROSCIUTTI. 

Credo che sia inderogabile porre nel Paese una QUESTIONE MORALE che abbracci tutti i settori.

Chi ricopre un INCARICO in ogni ambito deve agire nell’interesse dell’Amministrazione e quindi dei cittadini. Non si può far finta di non vedere o accettare che un dovere della Pubblica Amministrazione (fosse anche l’apposizione di un timbro) diventi oggetto di barattato. Occorre spirito di servizio, occorre essere consapevole che il proprio lavoro sia legato alla funzionalità e serietà del servizio offerto.

E’, altresì, necessario affermare con forza che il modo migliore per combattere questo Sistema è denunciare. Fin quando ci saranno persone o imprese pronte a pagare dazio in ogni forma, ci saranno sempre più corrotti pronti ad allungare la mano e a pretendere il pagamento.

Accettare il sistema significa essere complici di queste sanguisughe.

Non bastano le parole del Governo per essere fiduciosi nel futuro. Non vi è crescita se non si cancella la corruzione. Occorre che il Governo abbia la determinazione di agire con incisività. E’ necessario predisporre gli strumenti normativi e gli organi di controllo per stanare e eradicare questo vile modo di agire.

Un’altra Italia è possibile. Bisogna lavorare seriamente e onestamente per costruirla.

Fonte

AdnKronos

Ansa

Corruzione. Per sopravvivere occorre….ultima modifica: 2015-03-19T18:35:22+01:00da giacinto3974fgy
Reposta per primo quest’articolo

1 comment

  1. giacinto3974fgy

    Il PAPA a Napoli: “la CORRUZIONE PUZZA, la società corrotta puzza e un cristiano che fa entrare dentro di sé la corruzione non è cristiano, puzza”.
    Parole semplici, chiare e dirette. Nessuno ha diritto a sfruttare la propria posizione e sfruttare delle altrui difficoltà per arricchirsi.
    Nessuno deve essere agevolato solo perché accetta di disobbligarsi con un “omaggio”. Anche quel regalo PUZZA come colui che l’ha donato e chi lo riceve.
    Bene ha fatto il Sindaco di Terracina a vendere gli omaggi pervenuti in comuni e donare il ricavato agli orfani in difficoltà. Va eradicata la cultura del REGALO.

Lascia un commento